Marc Pinto, portfolio manager del Janus Henderson Balanced Fund , ribadisce le caratteristiche della strategia, flessibile e difensiva, fornendo un’ampia panoramica delle recenti mosse che mirano ad avere titoli di elevata qualità e ad essere pronti per rivalutare le posizioni in caso di modifica delle condizioni del mercato.

In sintesi:

  • La strategia, nelle recenti settimane, si è spostata su posizioni più difensive a causa della recente interezza del mercato.
  • Il portafoglio azionario si concentra su società con forti flussi di cassa che non sono eccessivamente dipendenti dai mercati dei capitali. Abbiamo inserito titoli con una migliore qualita’ del debito all’intero della  componente obbligazionario è

 

 

 

In considerazione del contesto e delle forti incertezze, siamo fortunati ad avere la capacità di modificare le allocazioni azionarie e obbligazionarie del portafoglio. Nelle ultime settimane abbiamo assunto una posizione più difensiva per la strategia al fine di riflettere la recente ncertezza dei mercati . Siamo rimasti molto corenti con il nostro processo e la nostra filosofia nella gestione della strategia, il che include l’utilizzo dell’allocazione degli asset per posizionare la strategia al meglio possibile date le recenti condizioni di mercato nonché un focus particolare in  società di elevata qualità nella componente  azionaria che sono in grado di generare liquidità e con forti bilanci e che [pensiamo] siano in grado di far fronteall’’inevitabile rallentamento che sappiamo sta arrivando.

Per quanto riguarda la componente  obbligazionaria  stiamo aggiornando le posizioni da un punto di vista qualitativo. Stiamo inoltre gestendo la duration per posizionarci al meglio.

In questi periodi di incertezza il nostro focus sulle società di elevata qualità con bilanci solidi è più importante che mai. Queste società che non dipendono dai mercati dei capitali dal punto di vista della liquidità e del finanziamento dovrebbero cavarsela bene e probabilmente uscire da questo rallentamento ancora più forti grazie alla loro posizione competitiva. Sono queste le società che, giornalmente, osserviamo. Continueremo, ovviamente, a monitorare i mercati alla ricerca di opportunità e, se vediamo segnali di ripresa, faremo chiaramente delle modifiche al portafoglio per posizionarci in vista dell’inevitabile rimbalzo.

Le previsioni di mercato restanto tuttavia molto incerte e siamo assolutamente concentrati sulle notizie che tutti noi stiamo leggendo. Tra cui  la progressione o l’arresto del coronavirus, la risposta dei governi in tutto il mondo, inclusi gli Stati Uniti, e qualsiasi fattore di attenuazione da un punto di vista monetario e fiscale per alleviare l’impatto sull’economia, che sappiamo essere inevitabile.
Detto ciò, pensiamo che sia un momento eccellente per la  gestione attiva. Stiamo facendo modifiche in tempo reale alla strategia, sulla base delle attuali notizie, e stiamo rivalutando le nostre posizioni su base giornaliera, talvolta persino oraria. Il team ha una ottima esperienza: tutti abbiamo vissuto periodi complicati come questo in precedenza e siamo fiduciosi nel riuscire a tenere duro in questi tempi difficili.

Come potete vedere sto lavorando da casa, come stanno facendo la maggior parte delle aziende in tutto il mondo. Il team fortunatamente, con la tecnologia disponibile, è in grado di incontrarsi più volte al giorno con strumenti virtuali. Per fortuna non abbiamo avuto problemi di tipo tecnico. Siamo stati in grado di incontrarci per videoconferenza e, dal mio punto di vista, abbiamo ottenuto gli stessi vantaggi che vedendoci e conversando nello stesso ufficio. La tecnologia ci consente di fare tutto questo, e noi ne siamo grati.