Jenna Barnard, Co-Head of Strategic Fixed Income, commenta il notevole rally dei mercati del credito nell'ultima settimana, con sani volumi di emissioni investment grade e l'apertura per nuove emissioni anche del mercato high yield statunitense. Il sostegno delle autorità che cercano di aiutare le società a evitare insolvenze ha accelerato la drastica ripresa del mercato.

   In chiave:

  • Dopo due o tre settimane robuste nei mercati del credito, in cui abbiamo avuto difficoltà a trovare obbligazioni da acquistare, l'ultima settimana ha visto un ulteriore notevole rally del credito, in tutte le forme. Mentre le società si sono concentrate sulla liquidità, e gli azionisti hanno chiesto un miglioramento dei loro bilanci, anche governi e banche centrali hanno segnalato con forza di voler contenere al minimo le insolvenze societarie.
  • L'azione più significativa è stata quella di giovedì 9 aprile della US Federal Reserve (Fed), date le pure dimensioni del programma di acquisti di obbligazioni societarie e l'ampliamento dell'idoneità ad "angeli caduti" recenti e prospettici nel mercato high yield.
  • Siamo ancora positivi sulle obbligazioni societarie; quando emergeremo da questa crisi ci troveremo in un contesto di tassi d'interesse molto bassi in tutto il mondo sviluppato e vi sarà necessità di reddito.