PROSPETTIVE AZIONARIE

Le analisi dei nostri team azionari per aiutare i clienti ad affrontare i mercati e le opportunità future.

Un nuovo paradigma: temi d'investimento analizzati (giugno 2020)

Un nuovo paradigma: temi d'investimento analizzati (giugno 2020)

Presentazione di Equity Perspectives di Janus Henderson
Di Alex Crooke, Co-Head of Equities – EMEA & Asia Pacific

In sintesi

  • Janus Henderson ha un'ampia gamma di competenze azionarie a livello globale. I nostri team sono liberi di sviluppare i loro approcci e le loro opinioni sui mercati; la rubrica trimestrale Equity Perspectives condivide alcune delle loro impressioni.
  • In questa seconda edizione analizziamo la nuova "normalità" per le azioni statunitensi, tecnologiche, immobiliari, europee e value.
  • Permangono molte incertezze, ma le economie continuano a ricevere il sostegno delle banche centrali e dei governi e molte aziende stanno trovando nuovi modi di operare e di trarre vantaggio dal cambiamento del contesto sociale e lavorativo.

Video summary

Al momento della registrazione, il numero di casi di Covid-19 è in aumento in molti mercati. Tuttavia, i sistemi sanitari sembrano riuscire a far fronte alla situazione e gli investitori si augurano che i vaccini aiutino a curare o se non altro a frenare la diffusione il virus. Inoltre, le banche centrali e i governi continuano a sostenere le economie

In prospettiva, i mercati azionari scontano una ripresa nel 2021. È importante sottolineare che le società che incontriamo e in cui investiamo iniziano a dirci che stanno trovando modi per affrontare i lockdown parziali o totali ancora in atto e per far arrivare i loro prodotti sul mercato.

La tecnologia come leader di mercato

Dall'inizio della pandemia, l'area del mercato azionario che ha conseguito le migliori performance è stata senz'altro quella dei titoli growth, in particolare il settore tecnologico. Il mercato statunitense, dominato da alcune grandi società tecnologiche, è stato uno dei più importanti in cui investire. È evidente che alcune di queste società abbiano beneficiato notevolmente del lockdown e dei nuovi modi di lavorare, dalle conference call al lavoro da casa e allo shopping online. Di conseguenza, in quest'area dell'economia i ricavi delle imprese hanno nettamente superato le aspettative degli analisti, sostenendo la performance delle quotazioni azionarie.

Un contesto difficile per i dividendi

Altri segmenti hanno incontrato maggiori difficoltà, ad esempio le aziende che distribuiscono dividendi. Alla luce della persistente incertezza, molte società hanno preferito conservare il capitale per sostenere il loro business, a scapito dei dividendi. Tuttavia, attualmente il contesto appare più favorevole. Alcune delle società che hanno interrotto i pagamenti di dividendi, in particolare nel Regno Unito e in Europa, hanno manifestato l'intenzione di tornare a effettuare distribuzioni negli ultimi mesi del 2020 o l'anno prossimo. Penso quindi che per gli investitori orientati al reddito il peggio possa essere passato, ma è ancora molto difficile trovare crescita in termini di reddito sul mercato azionario.

Permane una notevole incertezza

Vi sono ancora notevoli incertezze. Negli Stati Uniti abbiamo le elezioni presidenziali di novembre, in Giappone il Primo Ministro Abe si è inaspettatamente dimesso e vi sarà un cambio di leadership. In Europa, la Brexit deve essere completata entro la fine di quest'anno ed è un processo che senz'altro continuerà a essere fonte di incertezza. Inoltre, restiamo cauti per quanto riguarda le conseguenze dell'inverno nell'emisfero settentrionale sulla pandemia del Covid-19.

Opportunità per gli investitori azionari attivi

Se pensiamo a ciò che le aziende stanno facendo per gestire gli effetti della pandemia e al sostegno fornito dai governi e dalle banche centrali, a nostro parere questo si conferma un contesto di mercato interessante in cui trovare buoni investimenti per i nostri clienti. Credo che per il futuro la chiave sia mantenere un approccio attivo all'investimento, stare vicini alle aziende in cui investiamo ed essere pronti a detenere le aziende giuste per i clienti a lungo termine. Ci auguriamo che troviate interessanti le prospettive per le azioni di questo trimestre e, come sempre, saremo lieti di ricevere feedback o di discutere le nostre opinioni in modo più approfondito.

 

 

These are the views of the author at the time of publication and may differ from the views of other individuals/teams at Janus Henderson Investors. Any securities, funds, sectors and indices mentioned within this article do not constitute or form part of any offer or solicitation to buy or sell them.

Past performance is not a guide to future performance. The value of an investment and the income from it can fall as well as rise and you may not get back the amount originally invested.

The information in this article does not qualify as an investment recommendation.

For promotional purposes.

Close summary

Le analisi dei nostri team globali

Le analisi dei nostri team globali

Secondo Matt Peron, Direttore della ricerca, le elezioni presidenziali statunitensi del 2020 potrebbero alimentare la volatilità delle azioni, ma spesso queste oscillazioni sono causate dai timori, non dai fondamentali a lungo termine.

Marc Pinto e Jeremiah Buckley parlano dei temi emergenti e in accelerazione nel contesto della crisi causata dal COVID-19 e delle società che dovrebbero beneficiarne.

Hamish Chamberlayne analizza i progressi compiuti nell'universo digitale e il loro stretto legame con un futuro sostenibile.

Secondo Daniel Graña si prospetta un'ampia disparità tra i successi di alcuni paesi emergenti e le sconfitte di altri.

Secondo Andy Acker, i notevoli sforzi compiuti per combattere il COVID-19 potrebbero avere un impatto positivo a lungo termine sul settore della salute.

Le nostre competenze azionarie

Opportunità per gli investitori azionari attivi

Janus Henderson adotta un approccio attivo all'investimento azionario La piattaforma azionaria si basa sulla convinzione che la ricerca fondamentale* sia la chiave della generazione di alfa*. Il pensiero indipendente e i punti di vista esclusivi rivestono un ruolo centrale in questo approccio e si traducono in portafogli molto diversi da un indice. Ogni team esprime le proprie idee più convincenti attraverso processi che si sono evoluti in funzione delle specifiche aree del mercato e all'interno di solidi quadri di controllo del rischio.

Pur operando in modo indipendente, i team azioni beneficiano della collaborazione e della ricerca condivisa come fonte di idee per il portafoglio. Questa cultura incoraggia la sfida intellettuale e stimola il dibattito per testare e rafforzare le idee d'investimento. Il successo delle idee viene misurato in base ai risultati complessivi per i clienti con l'obiettivo di conseguire extra-rendimenti corretti per il rischio regolari a lungo termine rispetto ai benchmark e agli omologhi, indipendentemente dal contesto d'investimento. Questo impegno è sostenuto dalla nostra tecnologia proprietaria di costruzione del portafoglio pluripremiata e dall'enfasi culturale sugli impegni assunti con i clienti.

I team azionari, sotto la guida dei Co-Head of Equities Alex Crooke e George Maris, comprendono 167 professionisti dell'investimento, responsabili di USD 149,9 mld di masse in gestione[1]. Tra i team, alcuni hanno una prospettiva globale, altri regionale (USA, Europa, Asia-Pacifico e mercati emergenti) e altri ancora si concentrano su settori specialistici. Viene impiegata un'ampia gamma di stili growth, value e absolute return.

Equities Org Chart

[1] Fonte: Janus Henderson, al 31 marzo 2020.
** Ricerca fondamentale: l'analisi delle informazioni che contribuiscono alla valutazione di un titolo, come gli utili di una società o la valutazione del suo team di gestione, nonché fattori economici più generali. Si differenzia dall'analisi tecnica, che è incentrata sulle caratteristiche peculiari dei mercati finanziari, come l'individuazione di modelli stagionali.
** Alfa: è la differenza tra il rendimento di un portafoglio e il rendimento del suo benchmark su base corretta per il livello di rischio assunto. Un alfa positivo suggerisce che un portafoglio ha generato un rendimento superiore alla luce del rischio assunto.

Iscriviti per ricevere gli approfondimenti più interessanti direttamente nella tua casella di posta

Subscribe