La popolazione globale dovrebbe aumentare di due miliardi di persone nei prossimi 30 anni.

Grazie al miglioramento del tenore di vita e ai continui progressi compiuti dalla tecnologia e dalla medicina, viviamo più a lungo e in modo più agiato. L'invecchiamento demografico è un fenomeno globale e, insieme al calo dei tassi di fertilità a livello mondiale dovuto al fatto che si tende ad avere meno figli e in età più avanzata, è destinato a modificare notevolmente la struttura della popolazione. In base alle previsioni, entro il 2050 in tutto il mondo vi saranno 2,1 miliardi di ultrasessantenni, a fronte dei 901 milioni del 2015. Secondo le Nazioni Unite, l'invecchiamento demografico è destinato a diventare una delle trasformazioni sociali più importanti del XXI secolo, con profonde conseguenze sui beni e sui servizi offerti oggi in tutti i segmenti della società.

Il Team Scienze naturali globali e il Team Azioni globali sostenibili esplorano alcune delle principali opportunità economiche e sociali nonché le sfide legate alla crescita e all'invecchiamento della popolazione.

Piramide della popolazione globale

La piramide della popolazione che segue illustra il notevole cambiamento previsto nella distribuzione delle età a livello globale dal 2000 al 2100.

Fonte: populationpyramid.net al 31 maggio 2020. A scopo puramente illustrativo.