In questo video aggiornamento, Guy Barnard, Tim Gibson e Greg Kuhl, del team Global Property Equities, ci spiegano che, via via che i "baby boomer" andranno in pensione e che i millennial entreranno nel mondo del lavoro,  si assisterà a un cambiamento delle loro esigenze e preferenze abitative, che creerà nuove opportunità per quelle società che saranno in grado di soddisfare con successo le esigenze di queste fasce crescenti di popolazione.

Punti chiave:

  • I fattori demografici sono un driver cruciale dell'offerta e della domanda immobiliare.
  • Mano a mano che vanno in pensione, i baby boomer cercano alloggi più economici e con minori esigenze di manutenzione, mentre i millenial continuano a prediligere l'affitto rispetto all'acquisto.
  • Le società immobiliari devono spostare i loro modelli di business, per meglio adattarsi alle nuove esigenze dei segmenti di popolazione sopraccitati, creando nuove opportunità sul mercato.