John Bennett, Director of European Equities, illustra le ragioni per cui ritiene che i titoli value potrebbero uscire vittoriosi dall’attuale braccio di ferro con le azioni growth, spiegando perché è importante mantenere la rotta per gli investitori.

In sintesi

  • L’azionario europeo continuerà a essere influenzato dalle discussioni in atto sul tema dell’inflazione e dalla strettamente correlata conformazione della curva dei rendimenti obbligazionari.
  • Dopo un lungo periodo di sovraperformance delle azioni growth, iniziamo a intravvedere segnali di supremazia dei titoli value sul fronte dei rendimenti di mercato per il 2022.
  • Gli investitori azionari dovrebbero mettere in conto dei drawdown del 10-20%, ovvero dei cali del valore dei loro investimenti, in quanto riteniamo che facciano parte della natura dell’investimento azionario.