Jenna Barnard e John Pattullo, co-responsabili di Strategic Fixed Income, ci espongono le loro riflessioni e prospettive su come si comporterà il mercato obbligazionario nel nuovo anno. A loro avviso, la domanda fondamentale per il 2020 è se il declino della crescita economica e dell’inflazione giungerà al termine, e se avremo un atterraggio “morbido” o “brusco”. Ritengono che la performance del dollaro sarà la chiave che determinerà la risposta, in quanto è improbabile che si verifichi una reflazione senza un dollaro strutturalmente più debole.

In sintesi:

  • Le obbligazioni possono offrire un’ottima diversificazione dei portafogli e del rischio azionario, in quanto reagiscono alle variazioni della crescita economica e dell’inflazione.
  • Il Team Strategic Fixed Income ha affrontato il 2019 adottando la prospettiva, allora poco condivisa sui mercati, che i rendimenti sulle obbligazioni e i tassi di interesse sarebbero rimasti bassi per un periodo di tempo molto lungo. Tale prospettiva non è mutata, e ora il consenso generale si è allineato alla loro opinione. La domanda fondamentale per il 2020 è se la fase di declino della crescita economica e dell’inflazione giungerà al termine.
  • John e Jenna esaminano grafici interminabili per cogliere indicazioni sulle future tendenze. Un grafico che potrebbe essere un indicatore chiave di come andranno le cose nel 2020 è quello sulla performance del dollaro USA, in quanto essi reputano che il requisito fondamentale per una reflazione durevole sia un dollaro strutturalmente più basso.