Per investitori privati in Italia

Considerazioni di investimento sulla crisi in Ucraina: evitare il market timing e dare tempo al mercato

È probabile che il conflitto tra la Russia e l'Ucraina rimanga incerto per qualche tempo e, dal punto di vista degli investimenti, situazioni come questa richiedono a nostro avviso di ragionare a mente fredda. Lara Reinhard e Sabrina Geppert del team Portfolio Construction and Strategy di Janus Henderson spiegano gli insegnamenti della storia sugli effetti potenzialmente costosi di drastiche modifiche ai portafogli in periodi come questo.

In periodi di grande incertezza, è importante mantenere la rotta, per quanto sia difficile. La storia insegna che la ricerca del tempismo perfetto sul mercato è un'impresa quasi impossibile. Dobbiamo restare concentrati sul lungo periodo.

Giovedì scorso al risveglio gli investitori hanno appreso la notizia dell'avvio delle attività militari russe in Ucraina, che ha provocato un'ondata di panico nei mercati globali. Quando la paura si somma alle sfide già presenti legate ai rialzi dei tassi di interesse e all'inflazione elevata, suscita logicamente interrogativi sulle conseguenze per i portafogli di investimento.

In un momento di forte intensità emotiva e in cui i rendimenti dei portafogli sono in rosso, è molto facile che gli investitori cedano al panico prendendo decisioni drastiche sui loro investimenti.

Certo, è importante considerare i rischi attuali e adeguare i portafogli se necessario, ma riteniamo che sia essenziale in primo luogo fermarsi, fare un passo indietro e accordarsi una pausa prima di apportare cambiamenti dettati dall'emozione o dalla paura della perdita.

Valore di un investimento ipotetico di 10.000 USD nell'indice S&P 500® nel periodo 1999 2021

Valore di un investimento ipotetico di 10.000 USD nell'indice S&P 500® dal 1999 al 2021

Fonte: Bloomberg. Il grafico mostra il rendimento ipotetico di un investimento di 10.000 USD nell'indice S&P 500 Total Return tra l'1 gennaio 1999 e il 31 dicembre 2021, escluse tasse, commissioni o costi. È stato adeguato per mostrare l'impatto sulla performance complessiva nel caso in cui l'investimento fosse tolto dal mercato dopo periodi significativi di volatilità, non beneficiando quindi dei successivi rimbalzi del mercato. Nota: la performance ipotetica illustrata nel grafico è fornita a scopo puramente illustrativo e non rappresenta la performance effettiva di alcun account cliente. Non si dichiara in alcun modo che i rendimenti ipotetici possano essere simili alle performance effettive. Le performance passate non sono indicative dei rendimenti futuri.

In realtà la ricerca del tempismo perfetto sul mercato raramente funziona e, nella maggior parte dei casi, comporta invece un costo elevato per gli investitori. Ad esempio, un portafoglio ipotetico di 10.000 USD investito nell'indice S&P 500® il 1° gennaio 1999 sarebbe salito a 59.799 USD il 31 dicembre 2021, con un rendimento di quasi il 600% (escluse eventuali commissioni, tasse o costi applicabili). Togliendo le performance dei 10 giorni migliori dell'indice S&P 500 nel periodo, si sarebbero persi 32.401 USD di rendimento composto, che rappresentano per molti una somma significativa.

Il motivo per cui è notoriamente difficile trovare il tempismo perfetto nel mercato è che alcune delle peggiori fluttuazioni e perdite a breve termine del mercato sono immediatamente seguite da giorni o periodi che evidenziano i migliori recuperi. Ciò non significa che un netto calo sarà sempre seguito da un rapido e marcato recupero. Tuttavia è importante ricordare che i mercati possono essere volubili e invertire rapidamente i movimenti dei giorni precedenti.

crisi finanziaria globale e crisi del COVID-19

Fonte: Bloomberg. L'indice rappresentato è l'indice S&P 500®. Le performance passate non sono indicative dei rendimenti futuri.

È probabile che il conflitto tra la Russia e l'Ucraina rimanga incerto nei prossimi giorni e settimane e, dal punto di vista degli investimenti, situazioni come questa richiedono a nostro avviso di ragionare a mente fredda. Sebbene sia troppo presto per prevedere gli impatti a lungo termine dell'azione militare russa in Ucraina, ciò che possiamo fare in questo momento è trarre insegnamenti dalla storia e continuare a seguire la situazione.

In un anno già volatile, noi del team Portfolio Construction and Strategy abbiamo sostenuto l'importanza di avere un portafoglio equilibrato, flessibile e diversificato per affrontare serenamente la volatilità. Gli eventi recenti evidenziano ulteriormente l'interesse di questo approccio disciplinato, che può aiutare gli investitori, in quanto individui emotivi, ad avere maggiore forza di volontà e a mantenere gli investimenti nel periodo di incertezza che ci aspetta, ricordando l'obiettivo principale: dare tempo al mercato e non puntare sul market timing.

La diversificazione non assicura un profitto né elimina il rischio di subire perdite negli investimenti.

 

C-0222-42365 03-15-23

Queste sono le opinioni dell'autore al momento della pubblicazione e possono differire da quelle di altri soggetti/team di Janus Henderson Investors. Eventuali titoli, fondi, settori e indici citati nel presente articolo non costituiscono né fanno parte di alcuna offerta o invito all'acquisto o alla vendita.

 

Le performance passate non sono indicative dei rendimenti futuri. Tutti i dati dei rendimenti includono sia il reddito che le plusvalenze o le eventuali perdite ma sono al lordo dei costi delle commissioni dovuti al momento dell'emissione.

 

Le informazioni contenute in questo articolo non devono essere intese come una guida all'investimento.

 

Comunicazione di Marketing.

 

Glossario