Per investitori privati in Italia

Giovani investitori: riflessioni su questioni finanziarie, pensionamento e modi per coinvolgerli

Ben Rizzuto, Retirement Director presenta i risultati di un sondaggio a cui hanno partecipato gli stagisti di Janus Henderson e spiega come le evidenze emerse possano aiutare i professionisti finanziari a educare e coinvolgere al meglio i giovani investitori.

Ben Rizzuto, CFP®, CRPS®

Ben Rizzuto, CFP®, CRPS®

Retirement Director


19 agosto 2022
6 minuti di lettura

In sintesi

  • Abbiamo intervistato un gruppo di stagisti di Janus Henderson per capire meglio qual è il loro livello di conoscenze in materia di finanza, pratiche di risparmio e investimento e aspettative di pensionamento.
  • I risultati possono aiutare i professionisti della finanza a comprendere meglio gli investitori più giovani, che, in futuro, potrebbero avere bisogno dei nostri servizi di pianificazione finanziaria.
  • Un aspetto fondamentale per i consulenti è l'importanza di creare contenuti formativi che siano visivi, relazionabili e coinvolgenti per questo pubblico.

Di recente, Janus Henderson ha avuto il piacere di ospitare diversi gruppi di stagisti in molti degli uffici di tutto il mondo.

Ho avuto la fortuna di interagire con gli stagisti del nostro ufficio di Denver e ciò mi ha offerto l'opportunità di fornire assistenza e supporto (sfortunatamente, mi ha anche costretto a rendermi conto di quanto, con il passare del tempo, io sia sempre meno cool).

Abbiamo soprattutto condotto un sondaggio sviluppato dalle stagiste di GP Marianna Martinez (Northwestern University, 2025) e Hanna Abera (University of Illinois-Urbana Champagne, 2025) che presentano le opinioni degli altri stagisti sul loro futuro e la loro situazione finanziaria.

I risultati danno un'idea preziosa di ciò che i giovani pensano, delle loro preoccupazioni e di quali potrebbero essere i loro obiettivi finanziari. I risultati potrebbero aiutare i professionisti della finanza a comprendere meglio i giovani investitori che, in futuro, potrebbero avere bisogno dei nostri servizi di pianificazione finanziaria. Penso che i risultati del sondaggio, insieme alle risposte aperte degli stagisti, forniscano a tutti noi del settore finanziario informazioni su come possiamo coinvolgere al meglio gli investitori più giovani e migliorare la loro formazione.

I giovani investitori sono disposti ad imparare

Quando pensiamo ai millennial, la generazione Z, o ai giovani in generale, lo stereotipo che viene in mente è che non ascoltano e pensano di aver capito tutto. Ma in realtà, come hanno dimostrato questo e altri sondaggi, i millennial sono generalmente disposti ed entusiasti quando si tratta di imparare. Nell'indagine, il 100% degli intervistati ha affermato di avere qualche nozione di finanza ma di voler approfondire tali nozioni. Gli argomenti che interessano di più sono, tra gli altri, l'immobiliare e le criptovalute, ma anche concetti di base come i piani pensionistici e la pianificazione finanziaria a lungo termine.

Ad esempio, quando ho chiesto a Marianna cosa pensava di questi argomenti, mi ha detto che la pianificazione finanziaria a lungo termine era importante e potrebbe aiutarla ad essere libera finanziariamente in un orizzonte di lungo periodo. Hanna ha affermato che vorrebbe saperne di più sulla definizione del budget ma ha anche spiegato che le interessano le opzioni d'investimento più convenienti, come gli Exchange Traded Funds (ETF).

Con queste risposte Marianna e Hanna hanno dimostrato che i giovani sanno che devono pensare al proprio futuro, ma hanno ancora bisogno del nostro aiuto per poterlo fare.

Come stabilire un contatto grazie a contenuti a loro rilevanti

Una delle domande principali che ricevo dai consulenti è come entrare in contatto con i giovani. Abbiamo incoraggiato le famiglie a organizzare riunioni familiari su tematiche finanziarie, ma è anche importante essere in grado di interagire direttamente con i giovani investitori. Quando abbiamo chiesto ai nostri stagisti come si procurano informazioni finanziarie, tutti hanno risposto di utilizzare Internet e applicazioni come TikTok o Instagram (sorprendentemente, solo per il 20% di loro la famiglia e gli amici sono una fonte di informazioni).

Ciò significa che i professionisti dell'area Finance hanno chiaramente bisogno di avere una presenza online e di creare contenuti per i loro siti web. Ma dovrebbero anche pubblicare contenuti su siti come YouTube o anche TikTok, perché queste sono le fonti di informazioni finanziarie per molti giovani investitori. Soprattutto, però, devono assicurarsi che i più giovani possano identificarsi con questi contenuti.

È quindi fondamentale creare contenuti "basati su elementi visivi e facilmente comprensibili", come dice Hanna. In questo caso è molto importante utilizzare immagini, disegni e analogie semplici, che ci incoraggino a presentare i concetti finanziari in termini semplici. Se si riesce a farlo, si può creare un contatto e un rapporto con i lettori.

Anche se può sembrare strano, incoraggerei tutti i consulenti a guardare i principali canali YouTube sulla finanza personale.  In particolare, bisogna leggere i commenti su questi video e ci si renderà conto che i lettori sentono di essere in sintonia con gli autori, e spesso si comportano come se fossero loro amici.

Entrare in contatto con la gente tramite media quali YouTube aiuta anche a essere più accessibili e ciò è molto importante con i millennial. Molti dei giovani con cui ho parlato pensano che sia difficile entrare in contatto con i consulenti finanziari. Sia Marianna sia Hanna hanno infatti affermato che i professionisti della finanza sono "inaccessibili" o "solo per i ricchi". Altri giovani mi hanno detto di avere la stessa impressione e questa reputazione rappresenta un ostacolo fondamentale che i professionisti finanziari di oggi e di domani dovranno superare. Una parte della soluzione è rappresentata dalla presenza online.

Pensionamento

Anche se gli stagisti non hanno ancora finito l'università o il College, è interessante sapere quando i giovani pensano di poter andare in pensione. Il grafico qui sotto consente di farsi un’idea, ma quando si guardano i risultati e si parla con i rispondenti, emergono due concetti fondamentali.

A che età vuoi andare in pensione?

Fonte: Janus Henderson Investors, sondaggio interno, agosto 2022.

Innanzitutto, l'età della pensione potrebbe arrivare prima. Dato che alcuni intervistati dicono di voler andare in pensione all'età di 40 anni, è chiaro che avranno bisogno di essere aiutati dai professionisti finanziari per raggiungere tali obiettivi oppure di consigli su ciò che potrebbe essere possibile.

In secondo luogo, sembra che anche l'idea di “pensionamento" stia cambiando. Il lavoro fino a 65 anni, poi un bell’orologio d'oro regalato dall'azienda e il resto della vita passata a giocare a golf sono concetti che appartengono in gran parte al passato. Per la generazione Z il pensionamento potrebbe essere più simile a un libro con diversi capitoli. I giovani potrebbero chiudere un capitolo, cioè una carriera, per poi iniziare qualcos'altro, e tutti questi capitoli potrebbero essere dedicati a una passione, un interesse o all’apprendimento di qualcosa di nuovo. Ciò evidenzia ancora una volta il valore fornito dai professionisti della finanza che dovranno aiutare gli investitori a generare o gestire il reddito di cui avranno bisogno nel corso degli anni per realizzare questi obiettivi.

Nei prossimi decenni i giovani investitori di oggi e di domani saranno le persone con cui i professionisti della finanza saranno portati a lavorare sempre di più. Anche se potrebbero sembrare delle persone enigmatiche, continuo a considerarle una generazione di individui seri a proposito del loro futuro e con tanta voglia di imparare.

Ma non si accontentano di ciò, perché desiderano anche essere dei modelli per gli altri. Marianna e Hanna hanno detto di voler aiutare chi sta loro accanto migliorando le competenze e i successi in campo finanziario. Marianna ha riassunto bene il concetto dicendo che vuole essere in grado di aiutare i suoi familiari e la comunità che la circonda.

È proprio questo il tipo di cliente con cui vogliamo avere a che fare. Qualcuno che si impegna e che ci spinge a trovare soluzioni per i propri obiettivi finanziari, ma anche qualcuno che trae insegnamento e condivide il successo con i propri amici, la famiglia e la comunità.

Di seguito sono riportati alcuni ulteriori risultati del nostro sondaggio:

Dove cerchi informazioni finanziarie e di investimento?
Come gestisci le tue finanze?
In che modo risparmi?
Attualmente stai investendo?
Quale quota del tuo reddito risparmi e/o investi?
Fonte: Janus Henderson Investors, sondaggio interno, agosto 2022.

Queste sono le opinioni dell'autore al momento della pubblicazione e possono differire da quelle di altri soggetti/team di Janus Henderson Investors. Eventuali titoli, fondi, settori e indici citati nel presente articolo non costituiscono né fanno parte di alcuna offerta o invito all'acquisto o alla vendita.

 

Le performance passate non sono indicative dei rendimenti futuri. Tutti i dati dei rendimenti includono sia il reddito che le plusvalenze o le eventuali perdite ma sono al lordo dei costi delle commissioni dovuti al momento dell'emissione.

 

Le informazioni contenute in questo articolo non devono essere intese come una guida all'investimento.

 

Comunicazione di Marketing.

 

Glossario