Il credito dei mercati emergenti nel 2017: eventi esterni offuscheranno i fattori interni specifici dei singoli paesi

08/12/2016

Scaricare

​Quali sono gli insegnamenti del 2016?


I fondamentali dei mercati emergenti sono stati piuttosto positivi da inizio anno quando in Brasile si è intensificato il rischio politico a causa del processo di impeachment. Il 2016 ha mostrato che la direzione delle obbligazioni societarie nei mercati emergenti può essere determinata da eventi sia interni che esterni. I rendimenti robusti realizzati da febbraio a settembre erano inattesi e sono stati trainati dagli interventi senza precedenti delle banche centrali, mentre la caccia al rendimento ha attirato flussi di capitali sorprendenti verso questa asset class.

Quali sono i temi principali che plasmeranno i mercati in cui investirete nel 2017?

È presto per dire se ci stiamo avviando verso uno scenario analogo al “taper tantrum” del 2013. Si possono fare molti paralleli tra i due periodi, ma finora il sell-off appare sotto controllo. Certamente, le obbligazioni dei mercati emergenti hanno registrato massicci deflussi dopo l’elezione di Trump, che però appaiono ridimensionati se li paragoniamo agli afflussi da inizio anno. Finora quest’anno gli afflussi di capitali verso i fondi dei mercati emergenti in valuta forte si attestano a 39 miliardi di dollari.

A parte gli ovvi sviluppi politici, altri temi del 2016 si riproporranno nel 2017 senza grandi variazioni. A livello microeconomico, molte società hanno trascorso gli ultimi due anni a gestire le passività, e questo significa che il fabbisogno di rifinanziamento è stato in buona parte già colmato. Questo fenomeno dovrebbe porre un limite all’offerta netta nel 2017. Anche i temi regionali saranno prevedibilmente una costante. Per esempio, in Asia il 95% delle nuove emissioni continuerà ad essere acquistato da investitori locali, e sono le obbligazioni investment grade cinesi a prevalere tra le nuove emissioni.

Non ci aspettiamo un aumento delle insolvenze. Le insolvenze nei mercati emergenti sono già inferiori rispetto ai mercati sviluppati. L’aumento delle insolvenze a inizio 2016 è attribuibile principalmente ai titoli del settore gas e petrolio in America latina, e come è avvenuto per le società dell’energia high yield negli Stati Uniti, i titoli destinati all’insolvenza hanno già completato questo processo.

Prevedibilmente nel 2017 continueranno le emissioni di titoli sovrani, in particolare nel Medio Oriente. I deficit di bilancio delle economie che dipendono dal  petrolio probabilmente spingeranno questi Paesi a frequenti emissioni sui mercati obbligazionari, più che in passato, dato che il prezzo del petrolio sembra fisso intorno ai 40-50 dollari al barile.

Quali sono le vostre posizioni più convincenti in vista del nuovo anno?

Le nostre operazioni più convincenti in vista del nuovo anno sono quelle meno correlate con la direzione generale del mercato. Con questo intendiamo:
  • Casi di crescita secolare, come la nigeriana IHS (torri per telecomunicazioni) che ha ottime potenzialità di crescita nei tassi di penetrazione mobile e praticamente nessun collegamento con i prezzi delle materie prime o i tassi di interesse.
  • Emissioni meno volatili delle società di più alta qualità: come le obbligazioni Petrobras a breve scadenza.
  • Titoli difensivi: come i titoli investment grade cinesi di società che godono del sostegno esplicito del governo o che implicitamente sono considerate “troppo grandi per fallire”.
  • Emittenti sovrani che offrono un valore interessante.
I portafogli continueranno a concentrarsi sugli emittenti più liquidi.

Cosa dovrebbero aspettarsi gli investitori da questa asset class e dal vostro portafoglio in futuro?

Le obbligazioni dei mercati emergenti continueranno a risentire più degli eventi esterni che di eventi specifici dei mercati locali. Non ci sono paesi, settori o società che potrebbero far deragliare questi mercati, come è avvenuto per il Brasile in questo periodo l’anno scorso. Tuttavia, si profilano all’orizzonte molti eventi esterni che potrebbero condizionare la nostra view, a partire dall’incontro della Federal Reserve di dicembre. Prevediamo che la banca centrale americana alzerà i tassi di interesse di 25 punti base ma manterrà un approccio accomodante e aumenterà 1 o 2 volte i tassi durante il prossimo anno. Una dichiarazione accomodante da parte della Federal Reserve basterebbe a gettare le basi per un “carry year” per le obbligazioni societarie dei mercati emergenti, anche se persistono i tail risk.

Queste sono le opinioni dell'autore al momento della pubblicazione e possono differire da quelle di altri soggetti/team di Janus Henderson Investors. Eventuali titoli, fondi, settori e indici citati nel presente articolo non costituiscono né fanno parte di alcuna offerta o invito all'acquisto o alla vendita.

I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri. Tutti i dati dei rendimenti includono sia il reddito che le plusvalenze o le eventuali perdite ma sono al lordo dei costi delle commissioni dovuti al momento dell'emissione.

Le informazioni contenute in questo articolo non devono essere intese come una guida all'investimento.

Ai soli fini promozionali.


Informazioni importanti

Si prega di leggere attentamente le seguenti informazioni sui fondi citati in  questo articolo.

Janus Henderson Horizon Emerging Market Corporate Bond Fund

Janus Henderson Horizon Fund (il “Fondo”) è una SICAV lussemburghese costituita il 30 maggio 1985 e gestita da Henderson Management S.A. Eventuali richieste di investimento saranno effettuate unicamente sulla base delle informazioni contenute nel prospetto del Fondo (compresi tutti i documenti di riferimento pertinenti), che conterrà le limitazioni relative all'investimento stesso. Il presente documento è da intendersi unicamente come una sintesi e il potenziale investitore è tenuto a leggere il prospetto del Fondo e il documento contenente le informazioni chiave per l'investitore (KIID), prima di procedere all'investimento. Copie del prospetto del Fondo e del KIID sono disponibili presso Henderson Global Investors Limited, agente in qualità di Gestore degli investimenti e Distributore.

Pubblicato in Europa da Janus Henderson Investors. Janus Henderson Investors è il nome con cui vengono forniti i prodotti e i servizi d’investimento da Janus Capital International Limited (n. di reg. 3594615), Henderson Global Investors Limited (n. di reg. 906355), Henderson Investment Funds Limited (n. di reg. 2678531), AlphaGen Capital Limited (n. di reg. 962757), Henderson Equity Partners Limited (n. di reg. 2606646) (ciascuna registrata in Inghilterra e Galles all’indirizzo 201 Bishopsgate, Londra EC2M 3AE e regolamentata dalla Financial Conduct Authority) e da Henderson Management S.A. (n. di reg. B22848, registrata all’indirizzo 2 Rue de Bitbourg, L-1273, Lussemburgo e regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier).

Le conversazioni telefoniche possono essere registrate per la nostra reciproca protezione, per migliorare il servizio clienti e per scopi di conservazione dei registri normativi.

La performance ottenuta in passato non è indicativa dei rendimenti futuri. I dati di performance non tengono conto di costi e commissioni sostenuti per l'emissione e il riscatto delle quote. Il valore di un investimento e il ritorno che ne deriva potrebbero aumentare o diminuire. Di conseguenza, potrebbe non essere possibile recuperare il capitale investito in origine. Il regime fiscale può variare in funzione delle disposizioni di legge di volta in volta vigenti e l’entità dello sgravio fiscale dipenderà dalle singole circostanze. Nel caso di investimenti effettuati tramite intermediari abilitati, si prega di rivolgersi direttamente a questi ultimi, in quanto costi, rendimenti e condizioni dell’investimento potrebbero differire sensibilmente.

Nulla nel presente documento è inteso come consiglio, né deve essere interpretato come tale. Il presente documento non costituisce una raccomandazione a vendere o acquistare alcun investimento, né fa parte di alcun contratto per la vendita o l'acquisto di investimenti.

Il Fondo rappresenta un organismo di investimento collettivo autorizzato per finalità di promozione nel Regno Unito. Potenziali investitori del Regno Unito sono invitati a prendere atto che tutte o la maggior parte delle tutele previste dalle normative britanniche non sono applicabili a investimenti nel Fondo e che non saranno disponibili rimborsi in virtù dello United Kingdom Financial Services Compensation Scheme.

Copie del prospetto del Fondo e del documento contenente le informazioni chiave per l'investitore sono disponibili in inglese, francese, tedesco e italiano. L'atto costitutivo, le relazioni annuali e semestrali sono disponibili in inglese. Il KIID è disponibile anche in spagnolo. Tutti questi documenti possono essere richiesti gratuitamente presso gli uffici locali di Janus Henderson Investors: 201 Bishopsgate, Londra, EC2M 3AE per investitori di Regno Unito, Svezia e Paesi scandinavi; Via Dante 14, 20121, Milano, Italia, per investitori italiani e Roemer Visscherstraat 43-45, 1054 EW, Amsterdam, Paesi Bassi per investitori olandesi; e presso: l’Agente pagatore austriaco Raiffeisen Bank International AG, Am Stadtpark 9, A-1030 Vienna; l’Agente pagatore francese BNP Paribas Securities Services, 3, rue d’Antin, F-75002 Parigi; l’Agente informativo tedesco Marcard, Stein & Co, Ballindamm 36, 20095 Amburgo; il Fornitore di servizi finanziari belga CACEIS Belgium S.A., Avenue du Port, 86 C b320, B-1000 Bruxelles; il Rappresentante spagnolo Allfunds Bank S.A. Estafeta, 6 Complejo Plaza de la Fuente, La Moraleja, Alcobendas 28109 Madrid; il Rappresentante a Singapore Janus Henderson Investors (Singapore) Limited, 138 Market Street #34-03/04 CapitaGreen, Singapore 048946; o il Rappresentante svizzero BNP Paribas Securities Services, Parigi, succursale di Zurigo, Selnaustrasse 16, 8002 Zurigo, che agisce anche in qualità di Agente pagatore svizzero. RBC Investor Services Trust Hong Kong Limited, una controllata della joint venture britannica RBC Investor Services Limited, 51/F Central Plaza, 18 Harbour Road, Wanchai, Hong Kong, Tel: +852 2978 5656 è il Rappresentante del Fondo a Hong Kong.

Rischi specifici

  • Questo fondo è destinato a essere utilizzato solo come componente di un portafogli d'investimenti diversificato. Gli investitori dovrebbero valutare con attenzione la percentuale del loro portafoglio investita in questo fondo.
  • Il Fondo potrebbe perdere denaro se una controparte con la quale effettua scambi non fosse più intenzionata ad adempiere ai propri obblighi verso il Fondo o non fosse più in grado di farlo.
  • Il valore di un'obbligazione o di uno strumento del mercato monetario può ridursi se la solidità finanziaria dell'emittente diminuisce o laddove il mercato ritenga che possa diminuire. Questo rischio è tanto maggiore quanto più la qualità del credito dell'obbligazione è bassa.
  • I mercati emergenti sono meno stabili e maggiormente esposti ad eventi politici rispetto a quelli sviluppati. Ciò può indicare una maggior volatilità e maggiori rischi di perdite per il Fondo rispetto ad investimenti in mercati più sviluppati.
  • Se il Fondo o una determinata classe di azioni del Fondo cerca di ridurre i rischi (ad es. oscillazioni dei tassi di cambio), le misure adottate per conseguire tale obiettivo possono risultare inefficaci, non disponibili o deleterie.
  • L'aumento (o la diminuzione) dei tassi d'interesse può influire in modo diverso su titoli diversi. Nello specifico, i valori delle obbligazioni si riducono di norma con l'aumentare dei tassi d'interesse. Questo rischio risulta di norma più significativo quando la scadenza di un investimento obbligazionario è a più lungo termine.
  • Ciascun titolo potrebbe risultare difficile da valutare o da vendere al prezzo e nel momento desiderati, aumentando il rischio di perdite degli investimenti.

Rating del rischio

Azione

Messaggio importante