Azioni americane: non bisogna distogliere il focus sulla crescita secolare

27/11/2018

Scaricare

A fronte dell'aumento dei tassi d'interesse e delle pressioni inflazionistiche il Portfolio Manager Doug Rao sostiene che sta diventando sempre più importante concentrarsi sulle aziende favorite da tendenze secolari, potere di definizione dei prezzi e vantaggi competitivi.


Quali pensa siano i temi chiave che plasmeranno i mercati nel 2019?

In linea generale, penso che i temi chiave saranno la continua ascesa del populismo a livello globale e, relativamente a ciò, le questioni riguardanti l'apertura delle frontiere e il libero scambio. Inoltre, in molte parti del mondo sta tornando alla ribalta l'inflazione, in particolare negli Stati Uniti, in cui si assiste a una crescita salariale più marcata in funzione della piena occupazione. Alcune aziende stanno anche sperimentando un incremento dei costi di produzione a causa dei dazi doganali. Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno facendo un passo indietro dopo anni di quantitative easing, con il conseguente rallentamento di quei settori dell'economia che sono sensibili ai tassi. Dato che l'inflazione contribuisce a determinare la politica della banca centrale e che il tasso risk-free incide sulla valutazione di tutte le società, se l'inflazione e, conseguentemente, i tassi continuano a salire, potremmo assistere a un impatto più ampio sul mercato.


Dove si trovano le opportunità e i rischi più importanti per la vostra asset class?

Continuiamo a concentrarci su quello che facciamo sempre: ricerchiamo società che reputiamo leader di mercato e che pensiamo offrano vantaggi grazie al proprio modello di business, come il potere di determinazione dei prezzi, un basso costo dei fattori di produzione e la capacità di conquistare quote di mercato. Ad esempio, una rete di pagamenti non dipende dalla leva finanziaria o dalla catena di fornitura globale per spingere la crescita. Sussiste un costo aggiuntivo limitato, se non nullo, per ogni dollaro incrementale di fatturato generato dall'azienda.

Allo stesso tempo, potrebbe trovarci all'inizio di un'era di performance migliori per "Main Street" rispetto a Wall Street. Per i consumatori, i salari sono finalmente in aumento e l'economia rimane relativamente in buona salute. Al contrario, molte imprese potrebbero trovarsi a fare i conti con un ambiente molto diverso rispetto all'ultimo decennio, durante il quale la crescita degli utili è stata spesso merito dell'ingegneria finanziaria e la produttività è aumentata grazie all'outsourcing globale. L'aumento dei tassi d'interesse, le barriere commerciali e gli elevati livelli di indebitamento che gravano sui bilanci delle imprese potrebbero ostacolare la crescita di alcune aziende.


In che modo l'esperienza del 2018 ha modificato il vostro approccio o le vostre prospettive per il 2019?

Rimaniamo a nostro agio nel possedere partecipazioni in aziende che, a nostro avviso, hanno opportunità di guadagnare quote di mercato e stanno beneficiando di venti in poppa secolari. Riteniamo che le aziende in cui investiamo siano adatte per diversi contesti macroeconomici. A breve termine, spesso non è chiaro in che modo i titoli di queste società risponderanno alla volatilità del mercato. Ma, nel lungo periodo, riteniamo che i fondamentali di crescita rimarranno solidi, soprattutto per quelle imprese che sono riuscite a costruire attorno a sé un'economia di rete, vale a dire, quando il maggiore utilizzo di un prodotto o servizio di un'azienda aumenta il valore di tale bene o servizio agli occhi dei consumatori.



Quali sono i temi che possono potenzialmente cambiare il corso dei mercati nel 2019? Scarica la nostra infografica per saperne di più



Glossario

Inflazione: il tasso a cui aumentano i prezzi di beni e servizi in un'economia.

Sensibile ai tassi:  settori dell'economia particolarmente sensibili alle variazioni dei tassi d'interesse.

Quantitative easing:  politica monetaria non convenzionale utilizzata dalle banche centrali per stimolare l'economia incrementando la massa monetaria complessiva nel sistema bancario.

Tasso risk-free:  tasso di rendimento di un investimento avente, in linea teorica, rischio zero. Si definisce in genere come il rendimentodi un Treasury bill a tre mesi (strumento del mercato monetario a breve termine).

Main Street: termine spesso utilizzato per fare riferimento ai singoli investitori, ai dipendenti e all'economia americana nel suo complesso (in contrapposizione rispetto a Wall Street – cfr. sotto).

Wall Street: termine spesso utilizzato per fare riferimento ai mercati e alle principali istituzioni finanziarie, alle grandi società e ai dipendenti di alto livello degli Stati Uniti.

Potere di determinazione dei prezzi:  indica la misura in cui un'impresa è in grado di aumentare i prezzi senza andare incontro a una riduzione della domanda dei propri prodotti

Secolare(trend/teme): tendenza o tema d'investimento di lungo periodo




Queste sono le opinioni dell'autore al momento della pubblicazione e possono differire da quelle di altri soggetti/team di Janus Henderson Investors. Eventuali titoli, fondi, settori e indici citati nel presente articolo non costituiscono né fanno parte di alcuna offerta o invito all'acquisto o alla vendita.

I rendimenti passati non sono indicativi di rendimenti futuri. Tutti i dati dei rendimenti includono sia il reddito che le plusvalenze o le eventuali perdite ma sono al lordo dei costi delle commissioni dovuti al momento dell'emissione.

Le informazioni contenute in questo articolo non devono essere intese come una guida all'investimento.

Ai soli fini promozionali.

Azione

Messaggio importante