Per investitori professionali in Italia

EU ESG

Janus Henderson Horizon Global Technology Leaders Fund

Il Fondo è conforme alle disposizioni di cui all'articolo 8 del regolamento SFDR. Il Fondo promuove, tra l’altro, caratteristiche ambientali e sociali. Il Fondo punta a offrire una crescita del capitale nel lungo periodo tramite investimenti nel settore tecnologico. Il Fondo si avvale dell’analisi fondamentale bottom-up e presenta una copertura tematica che promuove caratteristiche ambientali (lotta al cambiamento climatico e gestione delle risorse) e sociali (inclusione, salute e benessere, sicurezza). Esclude gli investimenti in combustibili fossili, armi controverse (tra cui armi nucleari, bombe a grappolo, mine antiuomo e armi chimiche), tabacco, pellicce e produzione di alcolici.

Il processo di investimento considera e monitora gli indicatori del cambiamento climatico e le problematiche sociali e lavorative nell’ambito della due diligence; tali questioni vengono affrontate tramite l'esercizio dei diritti di voto, l’engagement attivo e piani di azione che influenzano le decisioni di investimento.

In tutte le fasi del processo di investimento del Fondo si adotta un approccio di selezione titoli di tipo bottom-up che integra fattori ambientali e sociali.

Le posizioni in portafoglio sono associate a temi di investimento, ma il Fondo non ha vincoli di ponderazione rispetto a tali temi.

Lo screening quantitativo e qualitativo applicato all’intero portafoglio nel complesso e la generazione di idee di investimento integrano una valutazione dei fattori ESG (ambientali, sociali e di governance). Le informative e le performance delle società in portafoglio in materia ESG rappresentano per il Gestore degli investimenti un indicatore fondamentale della conoscenza delle dinamiche di sostenibilità del settore da parte dei management societari e quindi della loro lungimiranza circa altri aspetti della strategia societaria, un dato importante per valutare il potenziale di crescita sostenibile nel lungo periodo.

Le informazioni provengono da una pluralità di fonti, tra cui materiali di ricerca ESG specialistici e ricerche interne ed esterne, ivi compresi dati provenienti da società, enti e associazioni settoriali, università e organizzazioni intergovernative [oltre a dati raccolti tramite il voto e l’engagement degli azionisti]. Questi dati sono integrati nei nostri sistemi e nelle procedure di investimento e di gestione del rischio come parte del processo di investimento del Fondo.

La strategia di investimento applica i seguenti criteri di screening:

  1. Criteri di esclusione - è possibile investire solamente in società la cui attività principale ha attinenza con la tecnologia. Sono esclusi: investimenti in combustibili fossili, armi controverse (tra cui armi nucleari, bombe a grappolo, mine antiuomo e armi chimiche), tabacco, pellicce e produzione di alcolici.
  2. Ricerca sui fondamentali - il team cerca di gestire le sopra aspetattive del mercato circa l’adozione di nuove tecnologie e tecniche innovative.
  3. Disciplina di valutazione - il team si attiene rigorosamente alle valutazioni per individuare opportunità di crescita di lungo periodo che presentano anomalie di prezzo nel quadro dell’entusiasmo del mercato; non si tratta di titoli value, ma di titoli caratterizzati da una crescita razionale a prezzi ragionevoli.
  4. Impostazione tematica per la generazione di idee, la costruzione del portafoglio e la gestione del rischio. I temi ambientali e sociali nascono dalla nostra analisi delle problematiche di lungo periodo dell’economia sostenibile.
  5. Analisi sistematica dei fattori ESG e screening dei vari indicatori essenziali dell’evoluzione di una società in termini di informative, gestione, progressi e rischi relativi a diverse tematiche sociali e ambientali.
  6. Engagement proattivo, votazioni intelligenti, piani di azione e monitoraggio dei progressi: esercizio dei diritti di voto, engagement attivo con i quadri aziendali e piani di azione che influenzano le decisioni di investimento.
  7. Gestione del rischio integrata - il processo di costruzione del portafoglio tiene conto dei rischi tematici, di valutazione, di liquidità e di sostenibilità.

Gli indicatori di sostenibilità rilevanti utilizzati per misurare le caratteristiche ambientali e sociali del Fondo sono:

  1. Esclusione degli investimenti diretti in combustibili fossili, armi controverse (tra cui armi nucleari, bombe a grappolo, mine antiuomo e armi chimiche), tabacco, pellicce e produzione di alcolici.
  2. Integrazione e monitoraggio nel processo di investimento di una serie di indicatori ambientali e climatici, nonché di problematiche sociali e lavorative.

Il processo di investimento del Fondo prevede un solido meccanismo di esclusione per garantire che non siano effettuati investimenti in combustibili fossili, armi controverse (tra cui armi nucleari, bombe a grappolo, mine antiuomo e armi chimiche), tabacco, pellicce e produzione di alcolici.

Il processo di investimento tiene conto dell'esposizione ai temi legati alla sostenibilita' e monitora gli indicatori del cambiamento climatico e le problematiche sociali e lavorative nell’ambito della due diligence; tali tematiche vengono affrontare tramite l’esercizio dei diritti di voto, l’engagement attivo e piani di azione che influenzano le decisioni di investimento.

Il Fondo utilizza l’indice MSCI All Countries World Information Technology + MSCI All Countries World Communication Services come riferimento per la performance.

Al pari del Fondo, il benchmark non investe in società le cui attività principali non riguardano la tecnologia o il settore delle comunicazioni. Pertanto, le società il cui core business è rappresentato da combustibili fossili, armi controverse, tabacco, pellicce, ecc. sono probabilmente escluse dall’indice.

Per ulteriori informazioni si rimanda al Prospetto. La relazione annuale, che verrà pubblicata su questo sito web non appena disponibile, conterrà una descrizione delle caratteristiche ambientali e sociali.

Principal adverse impacts (PAI)

Il Regolamento sull'informativa di sostenibilità dei servizi finanziari dell'Unione europea (Sustainable Finance Disclosure Regulation, o SFDR) richiede agli operatori del mercato finanziario di prendere una decisione "comply or explain" in merito alla considerazione dei principali impatti negativi (principal adverse impacts, o PAI) delle decisioni di investimento su fattori di sostenibilità conformemente a un regime specifico delineato nella SFDR (il "Regime PAI"). Henderson Management S.A. (“HMSA”) è un membro del gruppo Janus Henderson costituito in Lussemburgo ed è soggetto all'SFDR come operatore del mercato finanziario.

HMSA è favorevole agli obiettivi politici generali del Regime PAI, per migliorare la trasparenza nei confronti dei clienti, degli investitori e del mercato riguardo alle modalità con cui i partecipanti al mercato finanziario integrano la considerazione degli impatti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità. Tenendo conto delle dimensioni, della natura e della scala delle proprie attività, HMSA ha deciso di non conformarsi al momento attuale al Regime PAI. Ciò nonostante, HMSA intende affermare il suo impegno generale alle considerazioni ESG. Nell'ambito di questo impegno, HMSA gestisce attualmente prodotti classificati secondo l'Articolo 8 o l'Articolo 9 dell'SFDR. Ulteriori informazioni relative all'impegno generale di Janus Henderson nei confronti delle considerazioni ESG sono disponibili anche in ESG: una panoramica.

HMSA riesaminerà periodicamente la sua decisione di non conformarsi al Regime PAI.

TOP